Rivilux

Rivilux guida la Digital Transformation di Winform Medical Engineering

  |   News

Con il lancio sul mercato del marchio Rivilux, Winform Medical Engineering non solo rivoluziona il suo approccio, ma compie un passo decisivo nel percorso di digital transformation avviato circa un anno fa.

Winform Medical Engineering è sempre stata un’azienda capace di rispondere con estrema rapidità al mercato offrendo sempre soluzioni efficaci ai propri clienti, ma con Rivilux ha alzato notevolmente l’asticella. Rivilux è il nuovo brand di trattamenti antirughe pensati per chi vuole ottenere un risultato professionale senza rivolgersi ad un medico o ad un centro estetico. Nulla di rivoluzionario nel lancio di un nuovo brand, ma decisamente innovativo nella forma.

Approccio DTC

Il vero elemento dirompente che segna un cambio di mentalità e di approccio è stato il come si è arrivati al lancio di Rivilux. Tutto il processo, infatti, è stato gestito interamente dall’ufficio marketing con il supporto del reparto ricerca e sviluppo. Con Rivilux, per la prima volta l’azienda si è trovata nella condizione di rivolgersi direttamente al cliente finale, senza intermediazione (direct to consumer). Pertanto è apparso fin da subito necessario creare un ecosistema digitale per il nuovo brand.

Come siamo arrivati al lancio di Rivilux?

Dalle prime riunioni in cui si delineavano le caratteristiche del nuovo marchio e dei prodotti, siamo arrivati alla creazione di una presenza web organica di Rivilux, passando per molte fasi, tra cui:

  • Individuazione del naming e della USP
  • Analisi di mercato
  • Analisi dei competitors
  • Creazione delle buyer personas
  • Definizione del budget

Per il sito si è scelto di utilizzare la piattaforma Storeden in modo da snellire l’iter di creazione della piattaforma di vendita, riducendo i tempi e i costi. Oltre al sito web, al momento Rivilux ha una presenza su Facebook e YouTube. La fase di lancio è sostenuta da una campagna Google Ads e Facebook Ads, ma sono già previste altre attività che prenderanno il via a breve.

Risultati

Ad un paio di settimane dal lancio è ancora prematuro arrivare a delle conclusioni, ma i primi feedback ricevuti sono molto positivi.
Il progetto non è perfetto, l’azienda ne è consapevole, ma si tratta di un primo passo in un contesto (per loro) abbastanza nuovo, con grandi opportunità e altrettante sfide. È accaduto qualcosa che sembrava impensabile: l’azienda ha incorporato e gestito internamente aspetti e processi che fino al 2019 erano completamente oscuri, coinvolgendo il personale interno a vari livelli.

La RIVoluzione è iniziata!